Benvenuti a Sirolo la perla della Riviera del Conero

Sirolo e le sue spiagge

"Un paesaggio solenne, maestoso, bellissimo"

Molti turisti si chiedono com'è il mare a Sirolo e per rispondere a questo interrogativo non c'è di meglio che andarlo a scoprire insieme attraverso le splendide spiagge che si affacciando sul mar Adriatico, ognuna con una caratteristica propria che la contraddistingue.



Spiaggia UrbaniC'è anche una grotta naturale e un molo

Tra le spiaggie piu rinomate di Sirolo c'è sicuramente la Spiaggia Urbani in cui si può trovare un mix di ghiaia e rena tra gli stabilimenti balneari e alcuni tratti liberi. La sua collocazione è proprio al di sotto del borgo ed è caratterizzata da una suggestiva grotta naturale, conosciuta anche come Grotta Urbani, situata ad un fianco dell'insenatura. Ecco com'è il mare a Sirolo per la maggior parte dei turisti.

Il bagnasciuga si raggiunge facilmente anche a piedi tramite un sentiero e da li si può godere di una vista eccezionale del Monte Conero. La spiaggia Urbani è adatta a tutti e vivamente consigliata a tutti i visitatori del Conero.

Spiaggia San MicheleTra le spiaggie piu belle dell'Adriatico

Lo scenario è incantevole: da un lato la macchia mediterranea del Monte Conero, dall'altro il mare azzurro e limpido di Sirolo, e in mezzo la ghiaia bianca e la sabbia fina che caratterizzano la Spiaggia San Michele. Non solo stabilimenti, a tratti ci sono anche spazi liberi in cui rilassarsi. Come si arriva? Si raggiunge facilmente a piedi partendo dal centro di Sirolo oppure con il bus navetta attivo durante l'estate.

La Spiaggia di San Michele, in caso di giornate ventose, è meta prediletta dai surfisti della zona. Invece quando il vento è assente, è possibile raggiungere agevolmente a piedi la spiaggia Urbani.

Spiaggia Sassi NeriIl paradiso dei naturalisti

La piu chiacchierata della zona è sicuramente la spiaggia dei Sassi Neri. Caratterizzata dalla renella molto scura presenti sulla riva, prende il nome proprio da questa sua peculiarità che la contraddistingue dalle sue "vicine" anche per questo suo aspetto. Meta indiscussa dagli amanti della natura e della tranquillità, è un tratto di costa completamente libero e senza servizi. Vasta e lunga, indicata prevalentemente ai naturalisti e agli spiriti "selvaggi", è la spiaggia libera di Sirolo per eccellenza.

Si raggiunge a piedi percorrendo una lunga discesa oppure si può usufruire del servizio bus navetta in partenza dal parcheggio sovrastante.

Le Due SorelleMeraviglia incontaminata della natura

La spiaggia delle due sorelle è una delle piu affascinanti e famose del mar adriatico, formata da due scogli che la chiudono a nord. Immersa nel parco regionale naturale del Conero, è un' area protetta e prende il nome proprio dai due grandi scogli bianchi che sorgono a pochi passi dalla riva, due roccie gemelle. Inoltre la spiaggia delle 2 sorelle è raggiungibile solo via mare, il che rende questo scorcio di Sirolo ancora piu pregiato ed incontaminato.

Questo tratto di costa è interamente spiaggia libera. Da qui si percepisce quasi visivamente la collocazione del Conero nella geografia italiana, un'estrema propaggine di appennino che spacca la linea costiera. I fianchi di questa montagna sono tra le falesie costiere piu a picco e spettacolari del nostro paese, esposte all'erosione del vento dell'acqua che nei millenni ha creato delle vere meraviglie come la spiaggia delle due sorelle.

Non a caso, anche quest' anno Sirolo è Bandiera Blu! Che cosa significa? Si tratta di un riconoscimento internazionale assegnato in collaborazione con le due agenzie dell'ONU, l'UNEP e la FFE. Questa prestigiosa etichetta viene assegnata ogni anno a quelle località marittime che soddisfano determinati criteri eco-sostenibili del territorio: la qualità delle acque, l'educazione ambientale, nonchè la gestione ambientale. La tutela del territorio e lo sviluppo sostenibile, ha consentito ha Sirolo di ricevere questo prezioso riconoscimento consecutivamente a partire dal 1994, oltre venti anni di soddisfazioni per questo meraviglioso borgo sul mare.